PREGHIERA A SAN MICHELE ARCANGELO DI LEONE XIII

PREGHIERA A SAN MICHELE 2

 

LEONE XIII E SAN MICHELE ARCANGELO

Il 20 febbraio 1878 al termine di un conclave durato solo 36 ore il cardinale Gioacchino Pecci fu eletto papa e prese il nome di Leone XIII ( 1810- 1903). Molte persone, oggi anziane,ricordano che, prima della Riforma liturgica del Concilio Vaticano II, il celebrante ed i fedeli si mettevano in ginocchio, alla fine di ogni messa, per recitare una preghiera alla Madonna ed una al Principe degli Angeli, scritta dal papa Leone XIII, che diceva: “San Michele Arcangelo, difendici nella battaglia, contro le malvagità e le insidie del demonio sii nostro aiuto. Ti preghiamo supplici: che il Signore lo comandi! E tu, Principe delle milizie celesti, con la potenza che ti viene da Dio, ricaccia nell’inferno Satana e gli altri spiriti maligni che si aggirano per il mondo a perdizione delle anime”.

Uno dei segretari di Leone XIII, il padre Domenico Penchenino scrisse sull’origine di tale preghiera a San Michele: “Non ricordo l’anno preciso. Un mattino il grande pontefice Leone XIII aveva celebrato la Santa Messa e stava assistendone ad un’altra di ringraziamento, come al solito. Ad un tratto lo si vide drizzare energicamente il capo, poi fissare intensamente qualche cosa, al di sopra del capo del celebrante. Guardava fisso, senza batter palpebre, ma con un senso di terrore e di meraviglia, cambiando colori e lineamenti. Qualcosa di strano, di grande, avveniva in lui. Finalmente, come rinvenendo in sé, dando un leggero ma energico tocco di mano, si alza. Lo si vede avviarsi verso il suo studio privato. I familiari lo seguono con premura e ansiosi gli dicono sommessamente: Santo Padre, non si sente bene? Ha bisogno di qualcosa? Risponde: Niente, niente. Dopo una mezz’ora fa chiamare il segretario della Congregazione dei Riti e, porgendogli un foglio, gli ingiunge di farlo stampare e di farlo avere a tutti gli Ordinari del mondo. Che cosa conteneva? La preghiera che recitiamo al termine della invocazione al Principe delle milizie celesti, implorando Dio che ricacci Satana all’inferno”. Il cardinale Nasalli Rocca, a tal riguardo, testimoniò: “Leone XIII scrisse egli stesso quella preghiera. La frase “i demoni che si aggirano per il mondo a perdizione delle anime” ha una spiegazione storica, a noi più volte riferita dal suo segretario particolare, mons. Rinaldo Angeli. Leone ebbe veramente la visione degli spiriti infernali che si addensavano sulla Città Eterna, e da quella esperienza venne la preghiera che volle far recitare in tutta la Chiesa. Non solo, ma scrisse di sua mano uno speciale esorcismo contenuto nel Rituale Romano. Questi esorcismi, egli raccomandava ai vescovi e ai sacerdoti di recitarli spesso nelle loro diocesi e parrocchie. Egli lo recitava spessissimo durante il giorno”. E’ triste dover constatare che proprio oggi, nel primo decennio del terzo Millennio, in un tempo in cui è più che mai urgente fare appello all’Arcangelo Michele in difesa della Chiesa contro i nemici diabolici all’interno o all’esterno di essa, vi è un grande decadimento della devozione a San Michele.

Nel 1987 San Giovanni Paolo II, in visita al santuario di San Michele Arcangelo, sul monte Gargano, ebbe a dire: “Questa lotta contro il demonio, che contraddistingue la figura dell’Arcangelo Michele, è attuale anche oggi, perché il demonio è tuttora vivo e operante nel mondo. In questa lotta, l’Arcangelo Michele è a fianco della Chiesa per difenderla contro le tentazioni del secolo, per aiutare i credenti a resistere al demonio che come leone ruggente va in giro cercando chi divorare”.

Nel 1994, il Papa ebbe a dire, riguardo alla famosa preghiera a San Michele: “Anche se oggi questa preghiera non viene più recitata al termine della celebrazione eucaristica, invito tutti a non dimenticarla, ma a recitarla per ottenere di essere aiutati nella battaglia contro le forze delle tenebre e contro lo spirito di questo mondo”.

PREGHIERA DI AFFIDAMENTO DI SE’ E DELLA PROPRIA FAMIGLIA A SAN MICHELE ARCANGELO

st-michel-tableau

O grande arcangelo san Michele,
principe e capo delle legioni angeliche,
penetrati dal sentimento delle Vostre grandezze,
della Vostra bontà e della Vostra potenza,
in presenza dell’adorabile Trinità,
della Vergine Maria e di tutta la corte celeste,
io e tutta la mia famiglia,
veniamo oggi a consacrarci a Voi.

Noi vogliamo onorarvi ed invocarvi fedelmente.

Riceveteci sotto la vostra speciale protezione
e degnatevi ormai di vigilare
sui nostri interessi spirituali e temporali.

Conservate tra noi la perfetta unione
degli spiriti e dei cuori, il santo amore familiare.

Difendeteci contro gli attacchi nemici;
preservateci da ogni male
e particolarmente dalla disgrazia
di offendere gravemente Dio.

Che per le vostre cure devote e vigilanti
perveniamo tutti alla felicità eterna.

Degnatevi, grande san Michele,
di ricomporre un giorno al completo la nostra famiglia
nella Città dei cieli.
Amen.

LA CORAZZA DI SAN PATRIZIO :Preghiera di liberazione

san patrizio

 

” LA CORAZZA DI SAN PATRIZIO ” : LA POTENTE PREGHIERA DI LIBERAZIONE DI SAN PATRIZIO ,PATRONO D’IRLANDA
Diffondiamola e facciamola conoscere ,recitiamola in famiglia ! Una preghiera molto bella, che il coraggioso e grande Apostolo d’Irlanda, molto amato tutt’oggi dagli Irlandesi , recitò nei momenti più difficili della sua lotta per difendersi dagli attacchi e dalle maledizioni dei druidi ,che gli tesero tanti trabocchetti per scoraggiare la sua opera di evangelizzazione ,ma non ebbero mai successo: egli dimostrò con segni e prodigi agli irlandesi, intrisi di magia e occultismo, che la potenza di Cristo era ancor più grande.
Infatti le magie dei druidi nulla poterono contro la Potenza della fede in Cristo di questo grande Santo!
Gran parte dell’Irlanda era molto oscura e barbarica nel quinto secolo dopo Cristo; una terra di druidi e pagani . È interessante notare che Patrizio non ha cercato di convincere gli irlandesi a negare la loro credenza nell’esistenza del soprannaturale. Come uno storico scrive: “Se il Cristianesimo fosse venuto in Irlanda solo con dottrine teologiche, la speranza della vita immortale, e idee etiche, senza miracoli, misteri e riti – non avrebbe potuto mai vincere il cuore celtico”.
(“perché il Regno di Dio non viene con parole, ma con potenza”, 1 Cor 4:20)
Invece egli convinse gli irlandesi della natura demoniaca dei poteri con cui erano familiari, e della potenza straordinaria di Cristo.
Usò le Sacre Scritture per definire questi poteri come demoni. (“Per noi la lotta infatti non è contro il sangue e la carne, ma contro i principati,contro le potestà, contro i dominatori delle tenebre di questa era, contro gli spiriti del male che abitano nelle regioni celesti”, Ef 6:12).
Patrizio è oggi ricordato come il santo che ha scacciato i serpenti dall’Irlanda (non ci sono serpenti in Irlanda, fino a oggi), anche se alcuni che negano che ci siano mai stati serpenti in Irlanda dicono che i “serpenti” scacciati da Patrizio erano i druidi, i sacerdoti occulti del popolo celtico, e la sua reputazione di avere liberato l’Irlanda dai serpenti è un modo velato per dire che San Patrizio portò la Luce di Cristo che liberò il paese dalle tenebre del maligno.
Il simbolo dell’Irlanda è il TRIFOGLIO ,perchè San Patrizio lo usò per spiegare il mistero della Santissima Trinità ai pagani :  Dio Padre,Dio Figlio,Dio Spirito Santo ,distinti e indissolubilmente uniti nell’Amore.

CORAZZA DI SAN PATRIZIO
Nel 433, S. Patrizio si dirigeva con un gruppo di seguaci alla corte del Re d’Irlanda. Avendo avuto sentore che i druidi preparavano un’imboscata per ucciderlo, egli pregò invocando la protezione divina. Racconta la tradizione che quando il Santo passò davanti ai druidi nascosti, questi videro soltanto un cervo attorniato da alcuni cerbiatti. San Patrizio e i suoi uomini furono salvati.
Ecco perché questa preghiera è passata alla storia come IL GRIDO DEL CERVO (Fàeth Fiada), oppure come LA CORAZZA DI SAN PATRIZIO.

Io sorgo oggi
Grazie a una forza possente, l’invocazione della Trinità,
Alla fede nell’Essere Uno e Trino,
Alla confessione dell’unità
Del Creatore del Creato.

Io sorgo oggi
Grazie alla forza della nascita di Cristo e del suo battesimo,
Alla forza della sua crocifissione e della sua sepoltura,
Alla forza della sua resurrezione e della sua ascesa,
Alla forza della sua discesa per il Giudizio Universale.

Io sorgo oggi
Grazie alla forza dell’amore dei cherubini,
In obbedienza agli angeli,
Al servizio degli arcangeli,
Nella speranza della resurrezione e della ricompensa,
Nelle preghiere dei patriarchi,
Nelle predizioni dei profeti,
Nella predicazione degli Apostoli,
Nella fede dei confessori,
Nell’innocenza delle sante vergini,
Nelle imprese degli uomini giusti.

Io sorgo oggi
Grazie alla forza del cielo:
Luce del sole,
Fulgore della luna,
Splendore del fuoco,
Velocità del lampo,
Rapidità del vento,
Profondità del mare,
Stabilità della terra,
Saldezza della roccia.

Io sorgo oggi
Grazie alla forza del Signore che mi guida:
Il potere di Dio per sollevarmi,
La saggezza di Dio per guidarmi,
L’occhio di Dio per guardare davanti a me,
L’orecchio di Dio per udirmi,
La parola di Dio a parlare per me,
La mano di Dio a difendermi,
la via di Dio che si apre davanti a me,
Lo scudo di Dio che mi protegge,
L’esercito di Dio che mi salva
dai tranelli dei diavoli,
Dalle tentazioni del vizio,
Da chiunque mi voglia del male,
vicino e lontano,
Solo e nella moltitudine.

Io invoco oggi tutte queste forze tra me e questi mali
Contro ogni crudele e impietoso potere che si opponga al mio corpo e alla mia anima
Contro le stregonerie di falsi profeti,
Contro le leggi nere del paganesimo,
Contro le leggi false degli eretici,
Contro la pratica dell’idolatria,
Contro i sortilegi di streghe e druidi e maghi,
Contro ogni conoscenza che corrompe il corpo e l’anima dell’uomo.

Cristo fammi da scudo oggi
Contro il veleno, contro il fuoco,
Contro l’annegamento, contro ogni ferita,
Così che io possa avere un’abbondanza di ricompense,
Cristo con me, Cristo davanti a me, Cristo dietro di me,
Cristo in me, Cristo sotto di me, Cristo sopra di me,
Cristo alla mia destra, Cristo alla mia sinistra,
Cristo quando mi corico, Cristo quando mi siedo,
Cristo quando mi alzo,
Cristo nel cuore di ogni uomo che mi pensa,
Cristo sulle labbra di tutti coloro che parlano di me,
Cristo in ogni occhio che mi guarda,
Cristo in ogni orecchio che mi ascolta.

Io sorgo oggi
Grazie a una forza possente, l’invocazione della Trinità,
Alla fede nell’Essere Uno e Trino,
Alla confessione dell’unità
Del Creatore del Creato.

SATANISTA SPIRITUALE UCCIDE DUE SATANISTE IN UN ‘PATTO SATANICO’

MARK DOBSON

 

PERICOLI DEL SATANISMO IN INTERNET
15 gennaio 2015 Giovane SATANISTA SPIRITUALE canadese CONDANNATO ALL’ERGASTOLO per due brutali omicidi e tentato suicidio :ha ucciso per seguire il suo credo satanista, non perché affetto da “insania mentale”, secondo la PERIZIA PSICHIATRICA. Fonte : http://barrie.ctvnews.ca/dobson-found-guilty-of-two-counts-of-first-degree-murder-1.2190347
Gli psichiatri affermano che Mark Dobson è sano di mente,non psicotico,è consapevole di ciò che ha fatto .E’ STATO MENTALMENTE CONDIZIONATO DALLE CREDENZE SATANISTE DEL SITO WEB ‘SATANISMO SPIRITUALE, Gioia di satana’,dove si insegnano pratiche di culto a Satana,sesso coi demoni, incantesimi di morte,suicidio…..Condivideva queste credenze sataniste con molti amici della chat del sito ,tra cui le due donne da lui uccise e con le quali aveva stipulato un patto satanico,secondo le indicazioni date dal sito stesso.

IL CASO : SI INCONTRANO NELLA CHAT DEL SITO WEB SATANISTA ‘Joy of Satan ‘ (SATANISMO SPIRITUALE) E DECIDONO DI FARE UN PATTO SATANICO:SUICIDARSI ,PER CELEBRARE LA FESTA DI BELTANE ,(notte tra il 30 aprile e il 1 maggio : ricorrenza pagana che coincide con festa satanista ,come conferma il sito stesso ) e per raggiungere ‘padre satana’ in un altro pianeta : è successo in Canada, 1 maggio 2012 .L’ACCUSATO ,MARK DOBSON, LO HA CONFESSATO- MARK DOBSON ,24 ANNI (IN FOTO) ,INTERESSATO A SATANISMO ,ALIENI,E STREGONERIA WICCA FIN DA ADOLESCENTE : ora lo aspetta l’ergastolo per l’omicidio di due donne (conosciute nella chat line del sito satanista ‘Joy of satan’) ,trovate nude e semi-decapitate in una stanza d’albergo,Mary Hepburn, 32 anni, e Helen Dorrington, 52.
Vicino ai loro corpi ,candele accese, e strani oggetti: piccole bambole e giocattoli per bambini…Nel bagno della stanza del motel,c’era veleno per topi vicino al coltello usato da Dobson,macchie di sangue su tutte le pareti della stanza e sui letti dove giacevano i corpi nudi e straziati delle donne…
La Polizia ha trovato Mark Dobson all’ingresso della stanza, sdraiato per terra ,nudo e coperto di sangue,con ferite che si era autoinflitto alla gola e sulle braccia :aveva tentato di suicidarsi ,dopo aver ucciso le due donne, in un patto satanico.
“Il nostro era un patto,dovevamo morire tutti prima dell’alba-disse Dobson all’ufficiale di Polizia- dovevamo ritrovarci insieme in un altro pianeta,’padre satana’ CE LO AVEVA ORDINATO .Ero attaccato da spiriti ogni notte. satana ci stava aspettando nella Galassia di Orione”.

La Polizia sta controllando anche le conversazioni in chat e il resoconto di Dobson appare vero : lui e le due donne si erano conosciuti quando Dobson aveva 17 anni ,chattando nel sito web satanista ,condividevano gli stessi interessi sul satanismo, Mary Hepburn era diventata la sua ragazza ed erano andati a vivere insieme a Barrie ,Ontario.
Helen Dorrington era loro amica ,anche lei seguace del satanismo e conosciuta nella stessa chat del sito satanista Joy of satan (satanismo spirituale) : di comune accordo, quella notte avevano progettato di sacrificare loro stessi a ‘padre satana’. Prima di riunirsi per il rito satanico, tutti e tre erano stati a fare acquisti insieme : avevano comprato tutto l’occorrente per la ‘festa’,cibo ,alcol,marijuana, strumenti per il rituale ….Le donne presero anche delle pillole per calmarsi e per prepararsi al sacrificio.
Ma il piano non andò come prestabilito da tutti e tre :
Dobson riferisce che le due donne ,nel momento del rituale, ,in cui avevano concordato che lui doveva sacrificarle strangolandole,cominciarono ad avere paura, a non voler più mantenere ‘il patto’,divincolandosi e strillando …
Mark Dobson le finì con un coltello,quasi decapitandole….poi procedette a ferire mortalmente se stesso,infine si sdraiò nella vasca del bagno,dove rimase per ore ; finchè un impiegato del motel,che notò abbondante fuoriuscita d’acqua dalla porta della stanza fino al corridoio esterno,si decise a bussare più volte alla porta….Dobson (forse in quel momento era prevalso in lui l’istinto di sopravvivenza) aprì la porta completamente nudo ,coperto di ferite profonde,con la pelle raggrinzita a causa delle molte ore passate in acqua e svenne sul pavimento : l’impiegato del motel chiamò subito la Polizia, Dobson venne ricoverato d’urgenza in ospedale…

Mark Dobson ha chiesto di essere condannato all’ergastolo. Si dichiara colpevole e consapevole di ciò che ha fatto.
Il suo avvocato difensore si appella all’infermità mentale :ma le perizie psichiatriche ,collegate all’andamento dei fatti ,gli ‘accordi’ presi con le due donne,le conferme delle indagini su vari fronti ,l’ammissione di colpa , confermano che il tutto era stato pianificato con capacità di intendere e di volere, quindi è escluso il raptus e l’infermità mentale….E non ci sono dubbi sul movente e sul collegamento tra omicidi e satanismo.

Speriamo che questo processo porti anche all’incarcerazione dei fondatori del SITO JOY OF SATAN e all’oscuramento dei siti satanisti (documenti e indagini sul sito ) :https://www.facebook.com/188569971162296/photos/a.189775931041700.45217.188569971162296/588083764544246/?type=1&theater
da tempo lo abbiamo segnalato come sito web estremamente dannoso,che istiga all’odio anticristiano e antisemita ed anche agli abusi e alla manipolazione mentale su minorenni ,infatti entrambi i fondatori (neonazisti) sono stati incriminati per abusi sessuali su minorenni e sono fuggiti da uno stato all’altro degli Usa,cambiando nome , per sfuggire al carcere….Evidentemente,godono di ‘alte coperture’….Intanto il plagio mentale di queste sette,molto attive sul web,continua sui giovani e questo caso terribile si somma ai tanti che purtroppo stanno ancora dilagando. Nell’indifferentismo e nel buonismo relativista dominante.

Fonti : http://www.sunnewsnetwork.ca/sunnews/canada/archives/2014/09/20140922-200117.html

http://cnews.canoe.ca/CNEWS/Crime/2014/09/22/21958671.html

Le Antifeste dei satanisti http://www.gris-imola.it/esoterismo/calendario_satanico_Wicca.php

Chris

SPETTACOLO BLASFEMO E SATANISTA A VICENZA

angela -liddell-spettacolo

LO SPETTACOLO TEATRALE OSCENO E BLASFEMO ANTICRISTIANO della regista/attrice atea Angelica Liddell (IN FOTO) che piace tanto all’amministrazione Pd del comune di Vicenza :VERGOGNA! UNA PORCHERIA SATANISTA ,infatti è stato annunciato che vi saranno scene di masturbazione con il crocifisso e del sangue vero prelevato da un attore ,che poi verrà bevuto dagli altri : QUESTA NON E’ LIBERA ESPRESSIONE DELL’ARTE ,E’ VILIPENDIO ALLA FEDE CRISTIANA ,ISTIGAZIONE ALL’AUTOLESIONISMO ED OLTRAGGIO AL BUON COSTUME :è noto a tutti i criminologi che questi atti blasfemi osceni contro il crocifisso e con libagioni di sangue -vampirismo-ed altre secrezioni umane SONO RITUALI NELLE MESSE NERE DELLE SETTE SATANISTE e lo ammette anche ANGELICA LIDDELL (IN FOTO appare in uno dei suoi tanti atteggiamenti perversi ed autolesionisti,in Spagna la chiamano ‘la Diavolessa’ ),la ideatrice di questa ‘opera teatrale ‘-che dovrebbe andare ‘in scena’ al Teatro Olimpico di Vicenza in settembre -rivelando con le sue stesse parole contradditorie le vere intenzioni della sua perversa propaganda!

E’ LA SOLITA TROVATA CRISTIANOFOBICA SPACCIATA PER ARTE- si intitola : “Prima lettera di San Paolo ai Corinzi. Cantata Bwv4, Christ lag in Todesbanden. Oh, Charles!”,
vilipendio del Cristianesimo ammantato di falso ‘misticismo’
per denigrare la sacralità di Cristo e della Sua Passione ,mettendola in relazione addirittura con il SERIAL KILLER SATANISTA CHARLES MANSON e con il pensiero nichilista anticristiano di Nietzsche ,lo dice lei stessa :
“Abbiamo lavorato sul testo – dice la Liddell in una sua intervista a Repubblica– per COSTRUIRE UN’ERESIA : trapiantare il fervore dell’amore sacro nel territorio dell’amore profano. Si tratta di una MISTICA ROVESCIATA ”
Il SATANISMO infatti è rovesciamento della mistica cristiana con la esplicità volontà di dissacrarla !
Alla fine la Liddell sottolinea che i riferimenti biblici vengono accostati al profano, rappresentato dal serial killer Charles Manson, “rappresentazione della necessità del male affinché possa esistere il bene”…..
IL PENSIERO ESPOSTO DALLA LIDDELL E’ GIA’ UNA PROFESSIONE DI CULTO ANTICRISTIANO :LO GNOSTICISMO ,che è l’anticamera del Satanismo. La dottrina gnostica,infatti, esposta in epoca moderna dalla medium BLAVATSKY, massona fondatrice della Società Teosofica,alla fine dell’800,che influenzò molti occultisti tra cui lo stesso Hitler, afferma che il male è bene ed il bene è male…secondo gli gnostici, sono ‘due divinità’ in lotta tra loro,il Dio cristiano è malvagio e Satana -Lucifero (chiamato Dragone Rosso Infuocato) è invece il liberatore dell’io selvaggio….
(La Dottrina segreta,Helena Petrovna Blavatsky)-
abbiamo già visto nella storia i risultati catastrofici a cui ha portato questo ‘pensiero’ ,esaltato dai totalitarismi assassini atei e pagani del XX secolo…

PAPA FRANCESCO HA RICORDATO IN UNA SUA OMELIA che Il vero Dio è AMORE e Fonte di ogni vero Bene e che non ha assolutamente ‘bisogno del male ‘ per esistere !
“DIO HA CREATO L’UOMO PER LA VITA E FELICITA’ ETERNA …MA LA MORTE ED IL MALE SONO ENTRATI NEL MONDO PER INVIDIA DEL DIAVOLO” :  Papa Francesco ha riportato questo passo del Libro della Sapienza che ricorda la Creazione,Atto supremo dell’Amore di Dio.
L’invidia del diavolo, ha sottolineato Papa Francesco , ha fatto sì che iniziasse questa guerra, «questa strada che finisce con la morte». Morte che «è entrata nel mondo e ne fanno esperienza coloro che gli appartengono» http://vaticaninsider.lastampa.it/vaticano/dettaglio-articolo/articolo/santa-marta-29624/

La vicenda è arrivata già sulla scrivania del VESCOVO DI VICENZA Beniamino Pizziol, che oggi ha ricevuto diverse segnalazioni e intende esprimersi contro questa rappresentazione . Ma non subito, per non rimanere coinvolto nella polemica politica.
Perciò auspichiamo che tutti i cristiani facciano sentire la loro INDIGNAZIONE contro questa rappresentazione oscena anticristiana, diseducativa ed antiartistica ,chiediamo che venga assolutamente denunciata e sospesa -altrimenti,se non verrà fermata,la situazione andrà degenerando : nel comune di Vicenza si preannuncia anche un’altra proposta con beneplacito dell’amministrazione Pd : una ‘conferenza- seminario sulla BLASFEMIA
Fonte http://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/notizie/cronaca/2015/26-agosto-2015/-sesso-crocefissi-all-olimpico-rabbia-cattolici-teatro-rilancia-2301834997798.shtml
chiediamo alla signora Angelica Liddell se ha il coraggio di fare la stessa rappresentazione blasfema usando simboli della religione islamica ,tanto per par condicio!
dato che anche gli islamisti dell’ISIS stanno dissacrando i simboli di fede cristiana e perseguitando i cristiani , proprio come fa lei nei suoi ‘spettacoli’ blasfemi e che strizzano l’occhio al satanismo !

Oggi Matteo Salvini ha riservato al tema un pensiero, lanciato su Facebook: “Avete capito bene, questa si masturba con il Crocifisso. E lo racconta durante uno ‘spettacolo’. L’amministrazione comunale, di sinistra, pare contenta. Per qualcuno sarà “arte” – dice – a me pare una enorme schifezza”.
Ha semplicemente ragione. Colori politici a parte, conta il BUON SENSO ,che pare proprio mancare a certi ‘ salottini radical chic’ di intellettualoidi sinistri e anticristiani,che hanno veramente perso l’uso della ragione e del rispetto e della vera cultura ed arte.

Fonte : http://mondotivu.info/2015/08/26/26639-teatro-si-masturba-con-il-crocifisso-al-pd-piace-salvini.html

-Chris-

SPIRITISMO, ALTRI TRE MINORI IN OSPEDALE PER COLPA DI CHARLIE CHALLENGE

SPIRITISMO

 

SPIRITISMO, ALTRI TRE MINORI IN OSPEDALE PER COLPA DI CHARLIE CHALLENGE- L’ALLARME DEL SACERDOTE ESORCISTA PADRE GIACOBBE “NON E’ UN GIOCO “-
A NAPOLI E’ IL TERZO CASO IN POCO PIU’ DI UN MESE :
E’ avvenuto davvero, su un bus di Napoli ed ha visto come protagonista una ragazza di 15 anni,che poco prima si era cimentata in classe nella ‘seduta spiritica del Charlie Challenge’ ,diventata virale sui social network : in preda a forti convulsioni,sentiva voci che le rimbombavano nella testa ,vedeva immagini terrificanti ,è stata portata d’urgenza in ospedale .
“Non avevo mai visto una crisi così forte: urlava, si gettava l’acqua addosso per pulirsi ed era terrorizzata dall’idea del vomito” ha raccontato sconvolta la dottoressa Rosanna Saccone, che l’ha soccorsa in ambulanza mentre era in preda al delirio.
La diagnosi del professor Vincenzo Tipo, primario del presidio di prima assistenza del “Santobono” di Napoli, è stata “psicosi delirante lieve”.
A Napoli è il terzo caso in poco meno di un mese, già altri due adolescenti sono stati ricoverati in condizioni simili .Questo è il campanello di allarme di un fenomeno diffusissimo nel mondo dei teenager che navigano indisturbati su internet.
In tutti gli episodi registrati a Napoli la procedura è stata la stessa: dal pronto soccorso i pazienti sono stati affidati al reparto di psichiatria. “I genitori dovrebbero controllare le attività dei propri figli – ha spiegato il primario – altrimenti rischiano di imbattersi in qualcosa di pericoloso”.
Anche perché le crisi deliranti di questo tipo tra i giovanissimi sono aumentate da quando poco più di un mese fa è impazzata la moda di filmarsi mentre si celebra questo rituale di ‘evocazione del demone Charlie’ (simile alla tavola Ouija) , uno schiaffo a chi definisce un’innocua ragazzata quello che è un vero e proprio avvicinamento all’occultismo e allo spiritismo .

INTERVISTA AL SACERDOTE ESORCISTA PADRE GIACOBBE ELIA ,dal 1987 incaricato per la Diocesi di Roma (è stato il primo sacerdote dopo P. Candido Amantini a ricevere questo mandato), e autore del libro “L’inganno delle ideologie, Il graffio del diavolo” (edito Koinè), ma anche “L’urlo muto”, “La caduta del Diavolo di sant’Anselmo d’Aosta”, “Le preghiere del popolo di Dio”, “Le preghiere della Tradizione Cristiana”, “Il segreto di Fatima” e “Salvati da una profezia”.

E’ davvero un gioco esoterico Padre? Cosa ne pensa da esorcista?

“Certo, è un vero e proprio gioco esoterico. E i ragazzi giocano con qualcosa che va ben oltre”.

Cosa succede secondo lei quando viene fatto?

“E’ pericoloso, tutto ciò che è esoterico chiama in ballo il diavolo, il male. E per lui non è un gioco, è come una seduta spiritica”.

Si tratta solo di psicosi e fragilità delle vittime, o c’è dell’altro?

“E’ una psicosi causata da giochi diabolici. Ma cosa cambia? Il problema è possibile che ci fosse e poi una causa esterna diventa scatenante, ma come si fa a sapere se c’era o non c’era un problema? Non va fatto assolutamente”.

Cosa suggerisce ai genitori di questi ragazzi che si avventurano in questo genere di giochi?

“Di vigilare e seriamente. E di creare nei propri figli un rapporto di fede. E’ la fede che li salva. Non si può pensare che sfuggano in automatico questo genere di problemi, perché è attraverso la curiosità sbagliata e senza limiti che ci cadono proprio dentro”.

Chi lancia giochi del genere in rete secondo lei? Sette o altra gente malintenzionata e di che tipo?

“Gente malintenzionata che orbita nel satanico. Lavora sicuramente nella volontà di distruggere Dio e Cristo”.

Charlie Challange nasce in Colombia, terra in cui lo spiritismo e la pratica occulta è particolarmente diffusa; e anche all’ospedale Santiago de Tunya 4 adolescenti sono state ricoverate presentando gli stessi sintomi delle giovani di Napoli.
In precedenza,c’erano stati molti casi similari di ragazzini ricoverati in ospedale ,dopo aver fatto sedute spiritiche con la Tavola Ouija,in Messico e in Colombia, ora in Italia e chissà in quante altre parti del mondo …
Continenti diversi, stessa sindrome: l’analogia è evidente.
Anche perché nessuno dei ragazzi ricoverati aveva fatto uso di droghe, farmaci o altre sostanze che possano giustificare allucinazioni. Unico punto di raccordo tra queste storie è che tutti avevano partecipato a questa particolare seduta spiritica. Una coincidenza fin troppo allarmante.

La rapidità con cui si è diffuso sulla rete il rito di Charlie e l’altrettanta velocità con cui sono stati segnalati casi di “psicosi” dovrebbero preoccupare non solo i genitori, ma educatori e insegnanti che hanno a che fare con il mondo degli adolescenti. Continuano a definirlo un gioco ma non è così. Si tratta di una pratica che oltre a incuriosire ed attirare i giovani verso l’oscuro mondo del satanismo, li rende protagonisti a loro insaputa di una vera e propria seduta spiritica stuzzicando quel desiderio dell’uomo di avere un controllo totale sull’esistenza conoscendo eventi passati e futuri o, come spesso accade in questi casi, ILLUDENDOSI di parlare con i propri cari defunti….

I rischi, oltre che danneggiare la psiche dei soggetti più fragili, sono quelli di lasciare le porte aperte ad un intervento demoniaco che si manifesterebbe con disturbi malefici fino ad arrivare nel peggiore dei casi alla possessione.

Laddove la pericolosità “spirituale” del fenomeno non voglia essere riconosciuta, si dovrebbe per lo meno prendere in considerazione la grave ricaduta che ha a livello psicologico su chi ha partecipato a questo “gioco”. Credenti o meno una sola verità è certa: Charlie ha già iniziato a fare del male.

Fonte :In Terris ; Intelligonews 23 giugno 2015

Chris